Prof Covenant On the Road

Prof Covenant On the Road

Pagine

giovedì 25 maggio 2017

Le cinque giornate di Torino: Salone del Libro 2017.




Risultati immagini per Salone del libro 2017

18/05/2017

"Siamo in arrivo a... Torino Lingotto".
Come se non lo sapessi, maledetto speaker. Sono in piedi da quasi un quarto d'ora, dopo aver lasciato il mio comodo scompartimento per mettermi davanti alla porta del vagone, in attesa di scendere. Arrivo alla stazione e inizio a camminare: credevo che le infrastrutture di Genova facessero schifo, salvo poi scoprire, due anni fa, che per raggiungere il Lingotto Fiere dalla stazione omonima ci vogliono quindici minuti a piedi, durante i quali uno si deve prima allontanare e poi avvicinare per fare una passerella sospesa, collegata direttamente con la galleria commerciale. 

Arrivo davanti all'ingresso degli espositori, in attesa che il possente Plesiosauro venga a prendermi, passandomi quello che sarà il mio aureo biglietto d'ingresso gratuito. Mur ha un carattere amabile, mi assicura da tempo l'Editrice, di quelli che sotto sotto mostrano una grande bontà d'animo. Ma, nei fatti, questo carattere amabile non l'ho mai visto. Ed eccolo arrivare, pinna dopo pinna, sporgere il collo verso di me, con il pass tra i denti. Gli altri espositori guardano il giurassico con un'espressione mista di incredulità e superiorità: dopotutto è solo un editore fantasy, mica di quelli seri che pubblica libri sulle scie chimiche. 

"Sono venti minuti che l'Editrice prova a chiamarti, babbeo!" mi saluta, affiancandosi a me per i controlli e rivolgendo uno sguardo capace d'incenerire un tirannosauro al polizziotto che cerca di passargli il detector sotto la pinna.
Deglutisco "Avevo le cuffie" mi giustifico.
"Questo è tipico di te" mi risponde. "Solo un deficiente che scrive di maiali volanti potrebbe mettersi le cuffie per ascoltare robaccia mentre aspetta che qualcuno gli dica dove farsi trovare per prendersi il pass".
"Awesome Mix Volume 2 non è robaccia!" replico, cercando di non arrossire per l'imbarazzo. Mi ero convinto che con la nuova nidiata di giovanissimi autori messa sotto contratto dall'Editrice Mur si sarebbe calmato. Un cavolo, mi odia come prima e più di prima.

Entriamo nel Lingotto e raggiungiamo lo stand, dove spiccano i poster con le copertine di "Dershing - gli Ultimi Draghi" e "Strange Activity". Ma dove, soprattutto, c'è il mio terzo libro. Khaemir. E qui, devo essere sincero, scoppio a piangere.
L'Editrice sorride, cercando di dissimulare l'imbarazzo. E, nel mentre, Mur sghignazza "Fa così schifo?" domanda.
"Dovresti saperlo" commento. "L'editing l'hai curato anche tu".


lunedì 3 aprile 2017

Radio Gandalf (fuggite, sciocchi!) 016: quando It diventò segretario dell'IngSoc.


Largo! Largo! Voi sciocchi non fuggite? Allora torna Radio Gandalf!

Nuovo logo, vecchia Radio? Non proprio! Considerato quanto è monotona la mia voce, ho deciso di cercare aiuto, trovandolo in due giovani collaboratrici disposte a ricordarmi quando sto dicendo qualche sciocchezza. 

Perciò seguiteci in questi 25 minuti dell'odio, fatti di pagliacci assassini e signori delle mosche, gustandovi una bella tavoletta di Soylent Green, mentre ascoltiamo l'autrice de "I Superstiti di Ridian" raccontarci qualcosa del suo romanzo!


La puntata è scaricabile GRATIS qui! Godetevela!

mercoledì 28 dicembre 2016

Radio Gandalf (fuggite, sciocchi!) 015: Speciale Doctor Who.


 
"Senza Doctor Who il mondo sarebbe un posto più triste" diceva qualcuno. Così, dopo lunghe riflessioni (non è vero, ma dire "dopo lunghe riflessioni" fa sempre un certo effetto), ho deciso di riprendere le puntate di Radio Gandalf dedicando il primo episodio di quello che, spero, sarà un nuovo ciclo, con un episodio dedicato completamente all'alieno preferito del Regno Unito... no, non sto parlando di Nigel Farage, marmittoni.

In compagnia di Andrea Viscusi, che è tornato a sopportare la mia presenza in questa tortura cinese sotto forma di podcast, analizziamo l'episodio "natalizio" del Dottore, tirando le somme della gestione di Moffat, dell'interpretazione di Capaldi, facendo qualche previsione su quella che potrebbe essere il nuovo corso del Dottore in questa decima stagione e oltre. 

Senza dimenticare un giusto abbraccio a Carrie Fisher, che ci ha lasciati ieri sera.

Al solito la puntata è disponibile su Youtube e scaricabile GRATIS qui.

Buon ascolto!

sabato 19 novembre 2016

Omaggio a un'amica caduta (letteralmente). Un racconto di sfiga galdiana.

In loving memory.
Una storia che comincia in attesa. In attesa di andare dal medico, per farmi controllare quel maledetto piede che mi sono sfasciato in Scozia sullo Storr e che ancora adesso mi sta facendo dannare l'anima. In attesa di un ascensore. Uno di quelli che non arriva mai. La signora del settimo piano mi odia da quando ho fatto raccolta di firme porta a porta per il referendum (non questo...) perciò mi ignora quando le chiedo, cortesemente, di passare al quinto per raccattarmi. Il tizio del terzo non può sapere, dal piano terra, che sono in attesa. E così è pure per il signore che, nel frattempo, ha prenotato l'ascensore prima di me, nonostante mi sia consumato il pollice su quel tasto a forma di pastiglia del Re Sole.

Finalmente, l'ascensore si ferma al mio piano, il quinto. E ne esce un manovale, sporco di polvere dovuta ai lavori. Lo guardo e sorrido. Ha quella maglietta. La stessa che mi sono comprato a Vinci, allo stand di Stay Nerd. Una maglietta di Gandalf davanti alle porte di Moria, intento a dire "Mellon" per entrare. Quasi introvabile, nata come una di quelle edizioni limitate che scadono dopo 24h. Sorrido e dico "Bella maglia, ne ho una uguale!".

Dimostrazione di quanto sia bello essere beatamente ignoranti.

venerdì 14 ottobre 2016

Strana città, strane storie, Stranimondi.


Francamente? Non ci riesco. Non riesco a non piangere appena arrivato a Ronco Scrivia, magari mentre sto ascoltando, per l'ennesima volta, "Country Roads, take me home". Non riesco a visitare Milano senza intristirmi. Non riesco a prendere quella metropolitana tentacolare senza provare un senso di spaesamento e orrore degno di una discesa nel Maelström. Non riesco a immergermi in quell'aria malsana, fredda e nebbiosa senza provare un impellente desiderio di andare a Boccadasse, sentire il profumo del mare e il rumore delle onde, vedere alle mie spalle i monti e i forti. Anche quando piove, anche quando dicono di restare in casa perché, ormai lo sappiamo un po' tutti da queste parti, il Bisagno e il Polcevera sono due bastardi, e basta qualche goccia di pioggia in più per farci preoccupare.

Eppure, un buon motivo visitarla, quella stranissima Milano, ogni tanto ce l'ho. Questo week end, se non sarete troppo impegnati con la Gamesweek, potreste fare un salto allo Stranimondi, uno dei principali eventi legati al fantastico italiano, per fare una visitina allo stand di Plesio Editore.

Che poi domani pomeriggio c'è la presentazione di Emanuele Maia e del suo Venus, e hanno scelto me per prensentarlo (invoco tutta l'esperienza di Angelo Berti perché sia il mio spirito guida in questo genere di cose), che magari c'è la possibilità di salutare Sonia Barelli dopo sei mesi che non ci si vede e, con un po' di fortuna, coinvolgere qualcuno in Frontiera. 

Intanto mi preparo, ho preso i biglietti del treno, spero che quei due bastardi del Polcevera e del Bisagno non vogliano farsi un giro per vedere com'è cambiato il mondo in questi ultimi anni, e mi metto in assetto da guerra. No, l'ascia la lascio (accidenti a Cocco Bill) a casa, maniman me la sequestra qualche agente milanese troppo zelante...

Ah, e visto che è appena uscito il nuovo Trailer di Rogue One, e qualche bimbominkia (con la K, che manco Marinetti... uff, che vita!), da bravo ragazzino qual è non ha ancora capito che NON SI TRATTA DI EPISODIO VIII, vi lascio col meme del secolo quale memento (quei momenti in cui ti sale il Lato Oscuro!).

Sempre a tema orsi (grazie all'Insoleza di R2-D2).



lunedì 3 ottobre 2016

Radio Gandalf (fuggite, sciocchi!) 014: Harry Potter e la maledizione del Fanservice


Ed eccoci di nuovo qui, a parlare di fantasy e degli orrori che esso può concepire. No, non sto parlando dei miei libri, ma dell'ottavo capitolo della saga di Harry Potter, in cui J.K. Rowling ha deciso di vendere suo figlio ai mercanti di schiavi (suo diritto). O forse no? Magari ci troviamo di fronte a un'opera meritoria, penalizzata dall'eccessiva attenzione mediatica nata attorno ad essa. A rappresentare queste due posizioni ci sono, rispettivamente, Marta Duò e Sonia Timossi, in un episodio speciale di Radio Gandalf in cui siamo riusciti anche ad avere l'intervento di uno studente di Hogwarts! Chi? Scopritelo voi!



L'episodio è disponibile anche su Spreaker e scaricabile QUI GRATUITAMENTE. Buon ascolto!

mercoledì 31 agosto 2016

Radio Gandalf (fuggite, sciocchi!) 013: il Salone Dimezzato.


Torna Radio Gandalf (fuggite, sciocchi!), con una puntata dedicata all'ultima "elettrizzante" novità: lo scisma milanese nel salone del libro di Torino. Fatevi due domande, datevi una risposta, mentre ascoltate le opinioni di Luca Morandi e Marta Duò sull'argomento, e quelle irrilevanti del sottoscritto su Decathlon.

Come sempre la puntata è scaricabile QUI e disponibile su Youtube. Godetevela!


venerdì 12 agosto 2016

7 Aprile 1991 - 12 Agosto 2016



Irrazionale. Tutto quello che riguarda il calcio è innegabilmente stupido e irrazionale. 

Non lo puoi spiegare, non riesci a capire come mai tante speranze, delusioni, dolori e gioie vengano sublimate da qualcosa di mutevole, qualcosa privo di volto e personalità. 



martedì 26 luglio 2016

Festa dell'Unicorno 2016: la Crociata delle Barbe ha inizio.


DISAGIO: quando realizzi che Sailor Mercury con la parrucca dell'Incantevole Creamy è uno dei cosplay più fotografati delle Festa dell'Unicorno 2016.
Ed eccomi qui. A ricapitolare, per la quinta edizione di fila, quanto successo nella mia tre giorni toscana. I lati positivi sono tantissimi. Ho incontrato Claudio Chiaverotti, uno dei miei sceneggiatori di fumetti preferiti, ho parlato col Re dei Nani, ho messo le mani sul Daitarn e usato un TARDIS, conosciuto la redazione di Stay Nerd. Insomma, Vinci concede sempre soddisfazioni, anche se sono stato escluso da Hogwarts per fare spazio a un tavolo (non potevo competere: quel tavolo è un eroe, sopporta Mur da molto più tempo di me).

Ma in mezzo? Una guerra. Una vera guerra con lo scopo dichiarato di distruggere, finalmente, la inutile razza elfica.

martedì 19 luglio 2016

Radio Gandalf (fuggite, sciocchi) 012 - speciale Festa dell'Unicorno 2016: Pokémon Goes to Vinci.


Anche se non l'avete chiesto, anche se potevate farne a meno, torna Radio Gandalf (fuggite, sciocchi!) con la sua puntata dedicata alla Festa dell'Unicorno di Vinci (...e a Pokémon Go, direi...), in compagnia di Alessio Banini e Stefano Andrea Noventa.

Quindi smettete di percorrere dei sentieri montani in cerca di Pokemon rari e dedicatevi all'ascolto di questo programma in cui il sottoscritto, in compagnia di due scrittori seri, "analizza" e "commenta" il programma di questa splendida fiera!

QUI la puntata: (non morde, è gratis!!!).

E QUI il video.