Prof Covenant On the Road

Prof Covenant On the Road

Pagine

lunedì 21 gennaio 2013

Myrddion e la deriva alcolistica dell'Uomo di Ferro



"Dico io, con tutti i personaggi che potevi creare è assurdo che tu, un astemio, sia andato a scrivere di un alcolista!"
                         
Le parole in questione, testuali, risalgono allo scorso gennaio, quando il fardello di Nytrya ancora non gravava sul mondo della letteratura e Myrddion, per molti, era ignoto (come oggi...). 

Mio zio, leggendo la presentazione di Myrddion made in Plesio e, soprattutto, il primo capitolo, mi guardò come se fossi impazzito, un giorno, durante il pranzo domenicale in famiglia, poco dopo essere stato costretto a comprare due copie dalla sorella (mia madre, insomma).

Come Myrddion sia diventato un alcolista, e come io sia arrivato a concepire questo personaggio (stramente, al momento attuale, il preferito nel sondaggio informale da me svolto tra i lettori di Nytrya) è l'oggetto di questa pagina. Qualcosa d'insolito, perché per quanto non faccia mai mistero in queste pagine di essere uno scrittore e di aver pubblicato dei libri, cerco sempre di non parlare degli stessi, convinto che verrebbe preso come un tentativo di vendere il libro. Non è assolutamente questo l'obiettivo odierno. Anzi, voglio solo parlare liberamente di una mia idea.

Siete avvertiti. 

L'articolo di questa settimana ha un gusto decisamente autocelebrativo. Stile culto della personalità, ma con una buona giustificazione. Condividere con persone completamente disinteressate come ho concepito un personaggio... ok, forse non è poi tanto buona.