Prof Covenant On the Road

Prof Covenant On the Road

Pagine

lunedì 28 aprile 2014

Soncino, il pianeta delle scimmie e la testa che scoppia

Perché uno ci prova. Dico sul serio, ci prova a creare un Vlog, a mettere filmati sul tubo, ma il kharma, il destino, l'onnipotente essere supremo del deismo lo blocca. Essere supremo che, dopo ieri, visto come sono andate le riprese, ha la faccia di un noto youtuber cremonese e ride come un pazzo per la mia avventatezza, per aver osato sporcare la provincia di Cremona con la mia presenza! Col rischio che il progetto sia naufragato dopo nemmeno una giornata, mi appresto, alle 21 del 27 Aprile 2014, a stendere il report di Soncino 2014. Con una di quelle emicranie epiche, capaci di spaccarti in due il cranio e il volto di un insano colorito arancione per il sole preso.

venerdì 11 aprile 2014

10 archetipi di soggetti da fiera da evitare


Perché, metti caso, se ogni tanto non fornisco un taglio giullaresco a questo blog, Thor s'incazza! E se Thor s'incazza e mi sfigura col Mjollnir, finisce che rallento ancor di più i miei lavori per il terzo libro, e lì è Mur che s'incazza, e mettersi contro in una sola volta un dio norreno e un plesiosauro affamato, è una brutta cosa. Passiamo perciò ad osservare i soggetti delle fiere fantasy e/o editoriali che possono essere incontrati nel corso di una proficua giornata di vendite. Vai con la sigla di Superquark!

giovedì 3 aprile 2014

La prima volta di Bandlòr

"Hai mica da ridire sui voti assegnati?"
Ed eccoci qui! Anche Bandlòr, per la prima volta, ha una sua recensione! Di nuovo i miei ringraziamenti ad Anima di Drago per un'altra buona valutazione e per aver voluto continuare l'esperienza della mia saga!

Analisi di uno psicodramma: le 5 fasi del blocco dello scrittore.


Cominci col blocco, poi insegui la tua famiglia con una mazza da croquet...o un'ascia

Può capitare per mezzo miliardo di motivi. Magari perché hai da fare all'università. Magari a qualcuno non è piaciuto il libro e si finisce in crisi depressiva. Magari perché tutte le volte che ci si mettr a scrivere si pensa all'ultima vignetta di Zerocalcare e non ce la si fa ad andare avanti. Il fatto resta: nella nostra vita, prima o poi, finiamo sempre per provare quella sensazione d'impotenza derivante dalla totale, o quasi, assenza d'idee, dall'incapacità di scrivere, dal temutissimo, maledetto insopportabile, blocco dell scrittore.