Prof Covenant On the Road

Prof Covenant On the Road

Pagine

martedì 19 maggio 2015

Salone Internazionale del libro di Torino: "Lasciate ogne speranza, voi ch’intrate"


"Nel mezzo del cammin di nostra vita/ mi ritrovai per una selva oscura,/ ché la diritta via era smarrita".

Rubo le parole al Sommo per esprimere un mio pensiero: riflettendoci ora, a mente fredda, ricordo un giorno di tanti anni fa, quando ancora non ero stato pubblicato, ed ero uno di quegli adolescenti pieni di rabbia col mondo intero, convinto di aver prodotto un romanzo di tale bellezza da far commuovere l'Empireo. Non ero proprio "nel mezzo del cammin", o almeno spero (toccatina veloce veloce, che non si sa mai) ma era comunque abbastanza tempo da poter dividere in due parti la mia esistenza. Ero andato a Torino per avere l'autografo di chissà quale autore, mettendomi in coda come tutti, in mezzo a una selva di persone. Passando di fronte agli stand di Mondadori e Fanucci, osservando i titoli di altri autori fantasy, specie di quelli italiani, mi dissi "un giorno anch'io sarò al Salone del Libro a vendere i miei libri". Siamo sempre lì: belle ragazze che mi chiedono la firma sul prosperoso decolté non ne ho mai viste, ma a Torino, a fare lo scrittore """serio""" (le tre coppie di virgolette sono d'obbligo) ci sono andato. Posso mettere la spunta su una delle voci della mia lista di cose da fare prima di morire (cosa che spero di fare mooolto tardi, quando non sarà rimasto nient'altro sulla lista di cose da fare).

venerdì 8 maggio 2015

Nouvelle Vague, 27 Aprile 2015

Per quelli che non gradiranno...

L'anno scorso, forte di una bella videocamera HD nuova e scintillante, pensai di mettere su un piccolo circolo pseudomediatico e registrare qualcosa delle mie esperienze nelle fiere. Benché la cosa, di per sé, non fosse un'idea pessima, posso dire che non diede frutti. Perchè?